Sistema Regionale Accreditamento ECM
Comunicati

news

09/11/2018 - Tematiche di interesse nazionale


21/06/2018 - Delibera sulla gestione delle situazioni che generano violenza nei confronti dell'operatore sanitario


21/06/2018 - Semplificazione e razionalizzazione dell'attività amministrativa


21/06/2018 - Inserimento eventi "Alimentazione prima infanzia"


13/03/2018 - Accreditamento Standard. Comunicazione


23/02/2018 - Informazioni sul recupero dei crediti relativi all’obbligo formativo del triennio 2014-2016


29/01/2018 - Obbligo di firma digitale


29/01/2018 - Modifiche relative alla disciplina degli eventi su pratiche e medicine non convenzionali e all'autoformazione


29/01/2018 - Pubblicazione dell'Accordo Stato-Regioni del 2 febbraio 2017 in Gazzetta Ufficiale


29/01/2018 - Chiarimenti sugli eventi dei provider destinatari di provvedimenti di "diniego-decadenza-sospensione-revoca" dell'accreditamento


29/01/2018 - Nuove procedure per richieste di rimborsi


03/01/2017 - Completamento dell’obbligo formativo del triennio 2014-2016


03/01/2017 - Delibera del 4 novembre 2016 in tema di Dossier Formativo


03/01/2017 - Criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM


03/01/2017 - Delibera in tema di obbligo formativo per triennio 2017- 2019


03/01/2017 - Esenzione ECM per direttore sociale/socio sanitario


11/06/2015
Formazione Blended


11/09/2014
Semplificazione delle Comunicazioni alla Segreteria della Commissione Regionale per la formazione continua


11/09/2014
Indicazioni sulla Formazione a Distanza


07/11/2014 - Eventi inerenti tematiche il virus ebola


30/10/2014 - Termine di presentazione del Piano Formativo


05/03/2013 - Modalità di inserimento degli estremi del Mandato di pagamento per gli Enti Pubblici


La Regione Calabria, con decreto n. 1347 dell’8 febbraio 2012, ha avviato la concreta realizzazione del Sistema regionale di accreditamento ECM attraverso la definizione dell’assetto organizzativo, della cornice regolamentare e dell’iter procedurale.

La Regione Calabria accredita, con il supporto della Commissione Regionale per la Formazione Continua, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 5 novembre 2009.

Gli Enti pubblici e privati operanti sul territorio regionale potranno fare richiesta di accreditamento in qualità di provider residenziale, di formazione sul campo (FSC) e di formazione a distanza (FAD): l’accreditamento sarà effettuato sulla base della rispondenza dei soggetti richiedenti ai requisiti minimi di cui all’Accordo Stato-Regioni del 5 novembre 2009 e del suo Regolamento applicativo.

La Regione Calabria recepisce fin da ora tutte le eventuali modifiche ed integrazioni al Regolamento adottate in applicazione di successivi Accordi Stato-Regioni aventi ad oggetto l’accreditamento ECM.

Per l’accreditamento regionale come provider residenziale, FSC e FAD delle Aziende sanitarie e ospedaliere del SSR non è obbligatorio, nella prima fase di avvio del sistema, riportare i seguenti allegati:

  • atto costitutivo e statuto;
  • estratto del bilancio relativo alla formazione in ambito sanitario degli ultimi tre anni e budget previsionale per l'anno in corso;
  • struttura organizzativa specifica con funzionigramma e organigramma;
  • sistema informatico dedicato alla formazione in ambito sanitario;
  • piano di qualità.

La documentazione relativa all’utilizzo di sedi, strutture e attrezzature di altro soggetto potrà essere sostituita da una dichiarazione del legale rappresentante in cui si garantisca che verranno utilizzate sedi e strutture nel rispetto della normativa in tema di sicurezza e prevenzione infortuni.

La Regione Calabria, in attuazione di quanto disposto dai Decreti del Ministero della Salute del 27 dicembre 2001 e del 26 febbraio 2010, determina la misura dei contributi che i provider devono versare per l’accreditamento come di seguito specificato:

  1. I soggetti pubblici e privati e le società scientifiche che chiedono, ai sensi dell’art. 16 ter del D.Lgs. 30 dicembre 1992 n. 502 e s.m.i., l’accreditamento per lo svolgimento di attività di formazione continua sono tenuti al versamento di una quota annuale di € 2.582,22;
  2. Il Dipartimento regionale "Tutela della Salute e Politiche Sanitarie" può stabilire, per gli enti del Servizio Sanitario Regionale, la riduzione o l’esonero del contributo alle spese di accreditamento e svolgimento delle attività di formazione continua;
  3. Si confermano le disposizioni di cui al Decreto del Ministero della Salute del 26 febbraio 2010 e le integrazioni o modifiche;
  4. Si confermano le disposizioni di cui al Decreto del Ministero della Salute del 27 dicembre 2001 e le integrazioni o modifiche, relativamente alla misura del contributo alle spese per i progetti formativi aziendali accreditati dall’Amministrazione regionale presentati dagli Enti del Servizio Sanitario Regionale.
  5. tutti i versamenti effettuati devo riportare all’inizio della causale il codice ECM R02

Il contributo alle spese è ridotto nella misura di 1/3 in favore dei soggetti che non godono di finanziamenti economici di qualsiasi natura per l’erogazione dell’attività formativa.